Italia: Incentivi Smart&Start, le domande da febbraio

  • 1

Italia: Incentivi Smart&Start, le domande da febbraio

Category : Uncategorized

Stabiliti criteri e modalità di concessione delle agevolazioni del nuovo strumento Smart&Start che sostiene la nascita e la crescita delle start-up innovative in tutto il territorio nazionale.

Le domande di agevolazione potranno essere presentate dalle ore 12 del 16 febbraio.

Pubblicata la circolare attuativa dell’intervento Smart & Start destinato a sostenere la nascita e lo sviluppo delle start-up innovative, come definite dal decreto-legge n. 179/2012, di tutto il territorio nazionale.

La circolare definisce le modalità, le forme e i termini di presentazione delle domande e reca ulteriori dettagli in merito a: criteri e iter di valutazione, condizioni e limiti di ammissibilità delle spese e dei costi, soglie e punteggi minimi ai fini dell’accesso alle agevolazioni, caratteristiche del contratto di finanziamento, modalità, tempi e condizioni per l’erogazione delle agevolazioni. Il nuovo intervento Smart&Start, con una dotazione finanziaria di circa 200 milioni di euro, coprirà tutto il territorio nazionale, sarà dedicato alle “start-up innovative” (quelle iscritte nella sezione speciale del registro delle imprese della Camera di Commercio) e finanzierà progetti di impresa che prevedano spese, tra investimenti e gestione, comprese tra 100 mila e 1,5 milioni di euro.

I progetti di impresa dovranno avere un forte contenuto tecnologico e innovativo e puntare allo sviluppo di prodotti, servizi e soluzioni nel campo dell’economia digitale o alla valorizzazione dei risultati della ricerca pubblica e privata. Le nuove agevolazioni prevedono un finanziamento a “tasso zero” fino ad un massimo del 70% del costo del progetto.

Il finanziamento potrà arrivare all’80% se la start up ha una compagine interamente costituita da giovani o donne o se tra i soci è presente un ricercatore che rientra dall’estero. Inoltre, le start up localizzate nel Mezzogiorno e nel territorio del Cratere Sismico Aquilano saranno chiamate a restituire solo l’80% del prestito ricevuto, godendo di fatto di una componente a fondo perduto.


1 Comment

Salvatore Silvestro

27 gennaio 2016 at 8:56 am

Ho costituito una start up innovativa ad aprile 2015, nel settore edile, desidero avviare una richiesta di finanziamento con smart e start.

Leave a Reply